La pigna: il significato di questo elemento di arredo

Tu sei qui:
pigna

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Perché non pensare di arricchire la propria casa con alcuni preziosi dettagli, magari anche unici e inimitabili pezzi d’artigianato, come, per esempio, la pigna?
Si tratta di un simbolo antichissimo e con un significato molto bello che, solitamente, compare nei salotti o nelle camere da letto come complemento d’arredo in ceramica, ma che, con un guizzo di fantasia, potrebbe anche diventare in ferro battuto e trasformarsi in un dettaglio unico e di pregio per la ringhiera di un balcone o per il cancello di casa.

Scopriamo, dunque, insieme, le origini e il significato augurale di questo simbolo antico e in che modo potrebbe tramutarsi da complemento in ceramica a favoloso pezzo di artigianato in ferro acquisendo, se possibile, ancora più fascino.

La pigna: origini e significato di un simbolo antico

La storia della pigna abbraccia diverse culture e affonda le sue radici più profonde nella lontana tradizione babilonese per poi passare da quella greca e approdare, infine, a quella romano-cattolica.

Una passeggiata nel tempo, durata secoli e secoli, che le ha permesso di caricarsi di svariati significati e che, ancora oggi, la omaggia di profondi messaggi augurali e di buon auspicio.

Proprio grazie all’influenza romano-cattolica, infatti, la pigna ha assunto il significato di uovo cosmico in riferimento all’inizio di tutto, alla nascita del Creato, tuttavia, è importante puntualizzare come spesso sia anche interpretata come sinonimo di:

  • fertilità: intesa, però, non soltanto in senso fisico e come augurio ai novelli sposi di creare presto una bella famiglia, ma anche in senso mentale. Complice la sua forma ovoidale e il suo rimando alla ghiandola pineale del cervello umano, infatti, rimanda anche a un concetto di rinnovamento e nuovi pensieri;
  • longevità: essendo, la pigna, il frutto delle conifere, dei cosiddetti sempreverdi, è spesso stata utilizzata per decorare troni di re, facciate di chiese, cancelli in ferro battuto di giardini e ville al fine di simboleggiare la materializzazione dell’anima e, dunque, l’unione eterna tra la vita terrena e la sfera del divino;
  • unione immortale: per questo motivo, specialmente nelle case di campagna di un tempo, era frequente trovare le pigne tornite sulle testate dei letti matrimoniali e, sempre come buon auspicio, ancora oggi, potrebbe rappresentare un buono spunto per delle originali bomboniere di matrimonio.


Artigianato da sogno: dalla ceramica al ferro battuto

La pigna presenta una forma che, indipendentemente dalle sue dimensioni, necessita di un certo livello di abilità da parte dell’artigiano che la produce.

Messina Ferro mette a disposizione moltissimi manufatti in pronta consegna e, al tempo stesso, offre la possibilità di pezzi unici personalizzabili e fatti su misura. Si possono trovare cancelli, grate, utensili, lampade, rosoni e molto altro, con la garanzia di regalare alla propria casa un tocco di eleganza e raffinatezza che solo un manufatto in ferro battuto possiede.

Altri articoli che potrebbero interessarti