Arredare con il ferro battuto: idee e suggerimenti

Tu sei qui:
ferro battuto - messina ferro

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Il connubio tra artigianato e modernità: come utilizzare il ferro battuto per arredare la propria abitazione

Il ferro battuto è tornato ad essere uno dei protagonisti dell’interior design, grazie anche a nuove tendenze che lo hanno reso il loro tratto distintivo. Si tratta effettivamente di un materiale versatile, con il quale produrre accessori, complementi d’arredo e innumerevoli strutture sia da esterno, ma anche d’interno.
Presenta, inoltre, innumerevoli vantaggi: la possibilità di scelta delle colorazioni, è resistente, ha un minore ingombro e fornisce all’ambiente quel tocco inaspettato, rispettando comunque eleganza e raffinatezza.

Di seguito vedremo come è possibile inserirlo nella propria abitazione attraverso alcuni consigli e come è possibile coniugare la tradizione e l’artigianato del ferro battuto con un concetto così moderno e al passo con i tempi di arredamento.

Messina Ferro: artigiani del ferro battuto dal 1825

In particolare, parliamo dell’azienda italiana a conduzione familiare Messina Ferro che dal 1825 forma generazioni di artigiani del ferro. L’azienda è da decenni nel mercato siderurgico e costituisce un esempio di evoluzione, impegno e duro lavoro. Con il tempo ha saputo allargare l’offerta e fornire alla clientela i prodotti più vari, partendo semplicemente da laminati mercantili in ferro battuto.

Come è possibile inserire elementi artigianali in ferro battuto come elementi di design nella propria casa?


Che la vostra casa si presenti in uno stile barocco e sfarzoso oppure in uno stile più minimal e semplice, inserire delle rifiniture in ferro battuto è più semplice ed immediato di quanto si pensi: si tratta infatti di un materiale estremamente adattabile ad ambienti classici, vintage o più contemporanei. Questo ovviamente dipende dalla lavorazione che subisce, dalle colorazioni che si scelgono e ancora dalla presenza o meno di dettagli ricercati.

Pensiamo, ad esempio, al ferro battuto e al rame, essi sono particolarmente calzanti per un ambiente classico o vintage, poiché presentano un aspetto più rustico, e possono essere esaltati dall’abbinamento con colorazioni dai toni caldi. Se invece vi accostiamo toni più scuri come il grigio, allora è possibile adattare il tutto ad uno stile industrial, estremamente in voga negli ultimi anni.
Basti pensare alla praticità e alla versatilità di questo elemento per avere un’idea delle infinite possibilità d’arredo: tavolini, tastiere del letto, scaffalature e lampade, questi doneranno all’ambiente un’eleganza ed un fascino senza tempo e il vantaggio di realizzarli artigianalmente su misura sarà la presenza di elementi d’arredo unici nel loro genere, così da stupire amici e famiglia e abitare in uno spazio personalizzato e che per forza sentirai tuo. Questi arredi si adattano a case di campagna, loft in città e appartamenti di innumerevoli stili.


Un’altra opzione è l’ottone, di certo più moderno e che ricorda l’eleganza dell’oro, senza per forza ricadere in un’eccessiva sfarzosità. E’ adatto per risaltare ambienti contemporanei, colori scuri e giovanili. Questo materiale coniuga dunque la raffinatezza e la classicità dorata al calore tipico del bronzo.

I toni freddi di argento, acciaio e alluminio risultano poi facili da abbinare, a seconda dello stile della casa.

L’argento ad esempio, assume ogni volta un aspetto più retrò o più contemporaneo a seconda che lo si abbini ad un mobilio classico, a colori vivaci o ad ambienti più ricchi.

Acciaio e alluminio sono più predisposti ad un arredamento con tendenze moderne. Un punto a favore dell’alluminio è sicuramente la facilità di lavorazione, infatti può essere verniciato, utilizzato per elementi funzionali oltre che di arredo e per accrescere la presenza di dettagli di complementi d’arredo e mobili.

Altri articoli che potrebbero interessarti