Scale a chiocciola: come sceglierle

Tu sei qui:
scale a chiocciola

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Avere una casa che si sviluppa su più piani è un grande vantaggio per chi ha bisogno di spazio, ma non è sempre facile trovare il posto giusto per posizionare la scala. Queste possono essere ingombranti e stravolgere l’assetto della casa.
Una soluzione pratica è quella delle scale a chiocciola che donano alla casa un aspetto romantico con la loro particolare estetica.

Non è, però, così semplice trovare il modello perfetto perché le scale a chiocciola possono variare in base ai diversi fattori come materiali, dimensioni e forma. Tra i modelli più apprezzati troviamo le scale a chiocciola in ferro battuto.

Quali sono le principali tipologie di scale a chiocciola in ferro battuto

Non tutte le case hanno la possibilità di ospitare grandi scale orizzontali perché vanno a ridurre lo spazio a disposizione. Invece, le scale a chiocciola permettono non solo di risparmiare lo spazio ma anche di dare un tocco elegante ed uno stile unico alla casa.

La struttura delle scale a chiocciola è stabile e resistente. Infatti, queste nascono proprio dall’esigenza di risparmiare spazio. Il materiale si adatta a tutti i tipi di ambiente e resistono agli agenti atmosferici, perciò sono ideali sia per gli interni che per gli esterni.

Le scale a chiocciola, come anticipato, possono essere di diverse tipologie che variano in base alle dimensioni e al materiale utilizzato.

Possono esserci le scale a chiocciola a pianta tonda o a pianta quadrata. Per quelle a pianta tonda il diametro minimo stabilito dalla direttiva UNI 10804 del 1999 è di circa 110/120 centimetri, mentre quelle a pianta quadrata possono partire da un minimo di 100 centimetri. Invece, la dimensione massima dipendono dal modello e da chi realizza la scala. Quindi è possibile realizzare scale su misura che si adattano alla perfezione allo spazio circostante.

Le scale a chiocciola possono essere realizzate con diversi materiali, dal legno, all’acciaio al ferro battuto. Inoltre, è anche possibile optare per scale a chiocciola realizzate con la combinazione di materiali diversi, come il ferro battuto per la struttura con i gradini in legno o l’acciaio per la struttura ed il vetro per i gradini.

Con il ferro battuto, poi, è possibile realizzate splendide decorazioni lungo la ringhiera che vengono curate dai professionisti del settore dell’artigianato.

La scelta del materiale è fondamentale anche per quanto riguarda l’usura della scala. Infatti, alcuni possono risultare meno resistenti di altri. Tra i più resistenti c’è sicuramente proprio il ferro battuto.

La stessa ringhiera richiede una decisione complessa. Infatti, queste possono incidere sull’ingombro e definire lo stile della stessa scala.
Il fissaggio della ringhiera può essere laterale o sul gradino, il primo risulta meno ingombrante mentre il secondo è più comodo perché assicura uno spazio maggiore a chi sale la scala.

Come scegliere la tipologia di scala a chiocciola in ferro battuto migliore

Conoscere le varie tipologie di scale a chiocciola rende più semplice la scelta del modello da installare. Tuttavia, bisogna rendere conto anche ad altri fattori.

Prima di tutto è importante stabilire le dimensioni della struttura in modo che sia ben proporzionata all’ambiente. Oltre a ciò è anche importante individuare la collocazione migliore in cui realizzare l’opera.

Inoltre, è fondamentale affidarsi a dei professionisti dell’artigianato che garantiscono un lavoro ben fatto e curato in ogni dettaglio, nonché al 100% affidabile e sicuro.

Altri articoli che potrebbero interessarti